ORGANIZZIAMOCI PER L’AZIONE

 

Denominazione Comunale di Origine

Il 24.04.2013 numerosi attori del territorio hanno sottoscritto il Protocollo d’intesa per il progetto “Cibo, paesaggio e tradizione verso expo 2015” che valorizza il patrimonio culturale locale, anche grazie al percorso di coinvolgimento della comunità operato dall’Ecomuseo del Paesaggio di Parabiago e dal Distretto Urbano del Commercio

Ne è risultato l’assunto che il territorio e il patrimonio culturale indicato sulla mappa di comunità di Parabiago va «coltivato» per far sì che il sostenibile cibo quotidiano provenga anche da lì. Non importa se non si possiedono terreni: il « campo» si può «coltivarlo» mangiandolo!

Il progetto si propone quindi di realizzare una filiera agroalimentare e agri-culturale, corta e trasparente, mediante l’attivazione di una rete di soggetti che colleghi la produzione cerealicola (agricoltore), l’attività di macinazione (l’ultimo mulino operante localmente e in via di chiusura), l’attività di trasformazione (panificatore) ed il consumo finale del prodotto ottenuto (ristoratore, mense collettive, consumatori, gruppi di acquisto solidale), sperimentando una effettiva chiusura della filiera a livello locale (produzione-trasformazione-distribuzione). La filiera si trasforma così in una risorsa per il territorio stesso, anche dando spazio al ruolo dell’agricoltura nella gestione e nella manutenzione del territorio e come strumento di riqualificazione e valorizzazione del paesaggio.

PROGETTI CORRELATI

In tal senso si inquadra anche il progetto “Cura e rigenerazione degli spazi aperti comunali” che consiste nella realizzazione di un progetto condiviso di manutenzione delle aree agricole di proprietà comunale che il Comune di Parabiago ha conferito al Distretto Agricolo Valle Olona anche al fine della produzione di filiere agricole locali eco-compatibili.

ATTUAZIONE DEL PROGETTO

Attraverso il citato protocollo d’intesa è stato attivato  in  via  sperimentale  col  sostegno  del  Distretto  Agricolo  il pane fatto  di  farina  di  frumento  ottenuto con  seme tradizionale, macinato nell’ultimo mulino funzionante in zona e panificato localmente.

Dopo la fase di produzione sperimentale del “Pane di Parabiago”, distribuito durante le feste locali, il progetto ha ora necessità di procedere attraverso l’istituzione della de.c.o. – (denominazione comunale di origine).

La De.C.O. vuole conservare nel tempo i prodotti che  fanno  parte  della  cultura  popolare  locale;  intende  inoltre  tutelare  la  storia,  le tradizioni, il patrimonio culturale e i sapori legati alle produzioni tipiche locali. Nella pratica, il marchio De.C.O è un "Made in Parabiago" a tutti gli effetti.

Il  Consiglio  Comunale ha approvato  il  regolamento  che  tutela  e valorizza  le  attività agroalimentari  della  nostra  tradizione  introducendo  la Denominazione  Comunale d'Origine. E’ stato istituito un  registro in  cui  sono  annotati i  prodotti a  denominazione  comunale  di origine e  le  imprese che  hanno  ottenuto  il  diritto  di  utilizzare  la  De.C.O.  sui  loro prodotti.

Ogni prodotto De.C.O. ha un disciplinare e/o una scheda che ne regola le modalità di produzione.  Le aziende che desiderano possono proporre la registrazione di altri prodotti che vengono valutati e approvati da una apposita commissione comunale.

CONTATTAMI : @mail : raffaele.cucchi@mac.com - mobile : +39 366 67 56 075