ORGANIZZIAMOCI PER L’AZIONE

 

CONTATTAMI : @mail : raffaele.cucchi@mac.com - mobile : +39 366 67 56 075

il CONTROLLO del VICINATO

ben 16 zone in un anno

CINQUE ANNI DI LAVORO DI SQUADRA

COS’E’ IL CONTROLLO DI VICINATO


<<Il controllo di vicinato potrebbe funzionare anche a Parabiago>>, è stato questo il primo commento del vicesindaco Raffaele Cucchi dopo il suo recente viaggio a Toronto come vice presidente vicario della Provincia di Milano per promuovere gli scambi commerciali in previsione di Expo 2015. Un’occasione però che si è rilevata proficua anche per scoprire che in tema di sicurezza si può fare ancora molto.  <<A Toronto il sistema di controllo di Vicinato è in funzione dal 1982 e tutt’oggi ottiene ottimi risultati non soltanto nella prevenzione della microcriminalità  ma anche con la promozione di programmi specifici contro le frodi, ma anche di informazione nelle scuole atti ad informare ma anche a tenere sotto controllo i fenomeni di bullismo. Non ci sono squadre che girano per i quartieri, la sicurezza viene trasmessa attraverso la promozione di feste e di momenti di incontro nel quartiere, creando gruppi di lavoro e ovviamente grazie a una sinergia con la Polizia locale che partecipa in modo attivo al programma>>. Insomma un programma a tutto tondo in grado di sensibilizzare i cittadini e di promuovere la sicurezza per il bene comune: <<Quando ho visto il cartello “This community protected neighbourhood watch”, mi sono informato e ho scoperto che il sistema funziona bene nella “little Italy di Toronto” e quindi perché non potrebbe funzionare a Parabiago?>>. Nel suo programma elettorale sosteneva con forza il tema sicurezza, eppure il progetto è partito un po’ in sordina, poca partecipazione dei cittadini e molte polemiche, cosa ne pensa? <<Io vorrei che i cittadini di Parabiago si sentissero al sicuro, proprio come avviene a Toronto. Poter passeggiare per le strade e percepire la sicurezza. Certo lì c’è molto controllo anche da parte delle forze dell’ordine che girano a cavallo o in bicicletta. Credo però sarebbe fondamentale promuovere questo senso civico soprattutto partendo dai giovani, dalle scuole e ovviamente dai cittadini. Un programma quindi che non dovrebbe limitarsi al controllo di vicinato. Il nostro progetto prevede solo quest’ultima parte per questo credo dovremmo renderlo molto più accattivante. Dopo gli incontri a Parabiago abbiamo ricevuto diverse adesioni, questo significa che continueremo affinchè il progetto sia attuabile anche nella nostra città>>.

LA MAPPA DELLE ZONE NELLE QUALI I CITTADINI HANNO AVVIATO IL CONTROLLO DI VICINATO

Raffaele Cucchi

un grande ringraziamento va ai promotori e ai cittadini che hanno creduto nel progetto e alle persone che attivamente si spendono per la sua promozione.

Non posso astenermi di ringraziare pubblicamente il primo promotore Carmelo Crisafulli e l’instancabile Walter Valsecchi (Referente Altomilanese Associazione Nazionale Controllo del Vicinato con Marzia Facchinello).

per maggiori informazioni visita il sito web

www.controllodelvicinato.it